Quattro ore di sciopero generale “per il lavoro e la solidarietà contro l’austerità” in occasione della giornata di mobilitazione europea, è quanto deciso dalla Segreteria nazionale della CGIL. "Per cambiare le politiche europee e quelle nazionali a partire dalle legge di stabilità"
» CGIL sospende lo sciopero nelle città della Toscana colpite dal maltempo e in quelle umbre dell'orvietano
» ASCOLTA: Camusso, il 14 novembre in piazza con la CES
» ASCOLTA: per il lavoro e la solidarietà contro l'austerità
» Per il lavoro e la solidarietà. No all'austerità documento CES
» L'appello dei giovani europei per la giornata di mobilitazione

Lavoro: Camusso, il 14 novembre sciopero generale per il lavoro, la solidarietà e l'equità. Non si può più aspettare
La CGIL si prepara allo sciopero generale del 14 novembre contro le politiche di austerità che portano l'Europa al declino. Più di cento le manifestazioni in tutte le città italiane. Manifestazioni in tutta Europa


La mobilitazione in Europa, gli appuntamenti
Roma, Bucarest, Praga, Stoccolma, Madrid, Lisbona, Atene e in tante altre città europee, il 14 novembre scenderanno in piazza i lavoratori e le lavoratrici per dire: l'austerità non funziona, è necessario un cambio di rotta per ridare impulso al lavoro e per ristabilire la giustizia sociale e la solidarietà tra i paesi. Manifestazioni, sit-in e scioperi generali si susseguiranno per tutta la giornata

  I giovani di tutta Europa il 14 novembre in piazza
“Youths of Europe rise up”, “giovani d'Europa alzatevi”. Con questo slogan i giovani dei sindacati europei hanno lanciato un appello comune per lo sciopero e le mobilitazioni che si terranno domani in tutto il vecchio continente in occasione della giornata di mobilitazione indetta dalla Ces (la confederazione europea dei sindacati) “per il lavoro e la solidarietà contro l’austerità”.

» L'appello dei giovani europei  -
Manifesto

© CGIL 2015 | Credits | Privacy