Inner graphic

Il lavoro in Agricoltura

2013
19
luglio
Forestazione: lettera di FAI, FLAI e UILA ai Ministri per la riattivazione del Tavolo interministeriale
Le Segreterie Nazionale di Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil, hanno inviato oggi una lettera ai Ministri delle Politiche agricole, Ambiente, Coesione territoriale e Lavoro, al Presidente della Conferenza dei Presidenti delle Regioni, al Coordinatore degli Assessori regionali all'Agricoltura e al Presidente dell'ANCI, per ricordare come dal 31 ottobre 2012 sia stato aperto al Mipaaf un “Tavolo interministeriale” allo scopo di mettere a valore sul piano economico, sociale e occupazionale il sistema forestale e la sua filiera, quella della montagna, dell’uso produttivo dei boschi, delle energie rinnovabili.

“Nell’ultima riunione tecnica del suddetto Tavolo – ricordano Fai, Flai e Uila - era stato indicato un percorso di massima orientato in tre direzioni: 1) Definire prime linee di indirizzo essenzialmente concentrate sulla necessità di aggiornare e valorizzare il PQSF (Piano Quadro per il Settore Forestale) e la sua strategia tesa a coinvolgere e integrare le competenze dei poteri centrali e locali con il coordinamento e l’impiego dell’insieme delle risorse. 2) Individuare e superare le criticità annidate nella complessa e articolata normativa vigente per dare un orizzonte unitario al settore, allo scopo di assicurare, nel rispetto delle prerogative e dei poteri regionali, un livello di coordinamento indispensabile tra gli interlocutori in tema di forestazione, nell’attuazione delle disposizioni comunitarie, sovranazionali e nazionali. In tale prospettiva, si era manifestata la scelta unanime del Tavolo di prospettare una nuova legge quadro in grado di prefigurare e mettere a sistema una governance per il settore. 3) Dare un rinnovato slancio alla contrattazione collettiva, che l’eccessiva articolazione gestionale delle risorse forestali ha pesantemente condizionato, proponendo l’ANCI come soggetto titolato a rappresentare la parte pubblica nella contrattazione collettiva di primo e secondo livello. Riconfermare ancora la natura privatistica del CCNL del settore forestale anche quando è di competenza della pubblica amministrazione”.

Il Tavolo interministeriale non è stato mai più convocato dal 10 gennaio scorso, mentre perdurano e si aggravano tutte le criticità e le ragioni per le quali si giunse alla scelta di istituire il Tavolo stesso. Per questo, scrivono Fai, Flai e Uila “chiediamo un congiunto incontro allo scopo di poter meglio illustrare le motivazioni che ci inducono a sostenerne la riattivazione”.

il Lavoro


© CGIL 2015 | Credits | Privacy