Diritti: 1° dicembre 30° anniversario scoperta HIV. Raccomandazione ILO a lavoratori e lavoratrici sieropositivi

01/12/2010

Oggi, 1° dicembre 2010, ricorre il trentesimo anniversario dalla scoperta del virus HIV. Poiché il mondo del lavoro è uno dei luoghi strategici in cui e attraverso cui intervenire per ridurre stigma e discriminazioni nei confronti delle persone con Hiv  la LILA ha deciso di offrire una traduzione italiana della Raccomandazione emanata quest'anno dall'Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO, International Labour Organization) delle Nazioni unite, che riunisce governi, associazioni imprenditoriali e sindacali.

La Raccomandazione dell'ILO è rivolta ai governi, chiamati ad applicare le disposizioni e a creare ed attuare politiche e programmi nazionali su Hiv/Aids e mondo del lavoro, da integrare nelle politiche e strategie generali su Hiv/Aids, sviluppo e protezione sociale. L'invito è anche a rispettare i diritti fondamentali di tutti i lavoratori, compresi i migranti, fra i quali il diritto di non essere costretti a sottoporsi al test HIV e a rivelare il proprio stato sierologico. La Raccomandazione dell'ILO si applica a tutti i lavoratori, per qualunque impiego o professione, con ogni genere di contratto, a tutti i settori dell’attività economica, pubblica e privata, e agli appartenenti alle forze armate e di polizia.

La Raccomandazione dell'ILO oltre che ai governi è destinata alle associazioni imprenditoriali e ai sindacati.


Classificazione:
[Nuovi diritti] 


«giugno 2017»
»lumamegivesado
>2930311234
>567891011
>12131415161718
>19202122232425
>262728293012
>3456789
News

© CGIL 2015 | Credits | Privacy