Lavoro: Flash-mob giovani e precari a Roma. Basta bugie sulla riforma del lavoro

19/04/2012

“Sulla riforma del mercato del lavoro sono state dette troppe bugie. Questo è il senso del flash-mob di oggi”. E' quanto dichiarano i 'Giovani NON+disposti a tutto' e i precari del NIdiIL CGIL promotori dell'iniziativa che si è tenuta questo pomeriggio (18 aprile) davanti al Ministero del Lavoro di Via Veneto.

“Avevano promesso - affermano i promotori - la riduzione dei contratti precari, ma non c'è stato nessun miglioramento. Avevano promesso l'estensione degli ammortizzatori sociali a tutti e invece ci sono persino degli arretramenti. Avevano promesso una riforma che avrebbe combattuto la precarietà e facilitato l'accesso dei giovani al mercato del lavoro e invece la riforma non fa nulla in tal senso. E' per questo che andremo a dire al Ministero che i giovani e i precari non meritano bugie, ma riforme vere: lotta (vera!) alla precarierità, diritti e welfare. E meritano misure per lo sviluppo e la crescita del Paese. Lo abbiamo detto con dei 'Pinocchio' giganti e spiegando punto per punto le bugie della riforma. I giovani e i precari non vogliono farsi prendere in giro e rifiutano una riforma col naso lungo e le gambe corte”

A Roma, fanno sapere i 'Giovani NON+disposti a tutto' e NIdiIL CGIL su dieci nuovi contratti, otto sono precari e nel Lazio per il 2011 l'ISTAT ha registrato un tasso di inattività giovanile nella fascia dai 18 ai 29 anni di oltre il 44%. “In questi giorni - proseguono - leggiamo notizie tragiche di giovani e meno giovani che dopo aver perso il lavoro, commettono atti disperati. E' ora che il governo dia segnali concreti su tutto ciò e la smetta di raccontare bugie, per questo, la tappa successiva al flash mob di oggi sarà lo sciopero generale della CGIL di Roma e Lazio che si terrà venerdì 20”, concludono.


Classificazione:
[Politiche giovanili] 


«giugno 2017»
»lumamegivesado
>2930311234
>567891011
>12131415161718
>19202122232425
>262728293012
>3456789
News

© CGIL 2015 | Credits | Privacy