Lavoro: Giovani CGIL, ora il governo rischia pure di peggiorare le norme sui contratti precari

09/05/2012

“Se fossero confermate le anticipazioni su un possibile accordo tra il governo e le forze politiche che lo sostengono che allenterebbe ancora di più i vincoli per i contratti precari sarebbe un fatto grave, una scelta che sarebbe pagata ancora una volta dai giovani”. Lo sostengono i giovani della CGIL che si preparano alle manifestazioni e ai presidi che domani interesseranno oltre 60 città in Italia per la mobilitazione indetta dalla confederazione di Corso Italia, con lo slogan, “l'unico taglio giusto è quello alla precarietà”.

A Roma la manifestazione si terrà nel pomeriggio, nella piazza del Pantheon e sarà chiusa dall'intervento del Segretario Generale della CGIL, Susanna Camusso.

Cancellazione dei contratti truffa, indennità di disoccupazione che includa tutti i precari, equo compenso, investimenti e innovazione per combattere la disoccupazione, creazione di nuovi posti di lavoro. Sono queste le principali richieste che la CGIL avanza al governo e al parlamento e su cui è stata costruita la mobilitazione nazionale.

Oltre a Roma, tra le città dove si svolgeranno le manifestazioni ci saranno Bologna, Padova, Treviso, Napoli, mentre a Pesaro, in concomitanza con la tappa del Giro d'Italia è prevista una singolare iniziativa dei giovani che consegneranno la maglia rosa della precarietà. Si chiama “Pedalata contro la precarietà" , con raduno di biciclette, giro per la città davanti alle scuole, agli uffici e ai negozi e premiazione finale con la "maglia rosa della precarietà".


Classificazione:
[Politiche giovanili] 


«agosto 2017»
»lumamegivesado
>31123456
>78910111213
>14151617181920
>21222324252627
>28293031123
>45678910
News

© CGIL 2015 | Credits | Privacy