Mozione sul percorso delle riforme costituzionali approvata da Camera e Senato

30/05/2013

Il Senato e la Camera, ieri 29 maggio, hanno approvato le mozioni relative all'avvio del percorso delle riforme costituzionali.

Le mozioni approvate impegnano il Governo a presentare alle Camere, entro giugno 2013, una legge costituzionale che preveda, “per l'approvazione della riforma costituzionale, una procedura straordinaria rispetto a quella di cui all'articolo 138 della Costituzione”.

La proposta di legge costituzionale dovrà disporre l'istituzione di un “comitato” composto da 40 parlamentari (20 deputati e 20 senatori scelti tra i componenti delle Commissioni Affari Costituzionali) che avrà poteri referenti su progetti di revisione costituzionale dei Titoli I, II, III e V della Parte II della Costituzione. I progetti approvati dal comitato saranno esaminati dal Parlamento in tempi che ne consentano la conclusione dell'esame entro 18 mesi. Le mozioni, infine, prevedono la facoltà di richiedere, a prescindere dai quorum deliberativi previsti dall'articolo 138 della Carta, il referendum confermativo.

Esprimiamo contrarietà per l'adozione di un metodo che deroga alla procedura per le modifiche costituzionali, disciplinata dall'art. 138 della Costituzione. Qualsiasi cambiamento della Carta fondamentale deve avvenire con singole proposte di modifica, specifiche ed omogenee, e deve essere esaustivamente discusso nelle sedi (le commissioni Affari Costituzionali e il Parlamento) e secondo le procedure costituzionalmente previste.

Aspettiamo la presentazione del disegno di legge costituzionale annunciato che istituirà il “comitato dei 40”, definendone modalità e ambito di lavoro, per formulare commenti di merito sulle indicazioni che saranno avanzate per le proposte di modifica della Costituzione.

Alleghiamo il testo della mozione 1-00047 presentata dai senatori Zanda, Schifani, Susta e altri, approvata dal Senato


Allegati:
 Mozione_Zanda_Schifani.pdf
Classificazione:
[Riforme Istituzionali] 


«luglio 2017»
»lumamegivesado
>262728293012
>3456789
>10111213141516
>17181920212223
>24252627282930
>31123456
News

© CGIL 2015 | Credits | Privacy