Menarini: FILCTEM CGIL, contratto di solidarietà per 1.600 lavoratori. Salvi i 730 esuberi dichiarati

10/07/2013

Dopo una lunga e complessa trattativa, il 9 luglio a Firenze Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uiltec-Uil e le Rsu interessate hanno sottoscritto un importante accordo con la “Menarini”, il primo gruppo farmaceutico italiano in Europa, per l'applicazione del contratto di solidarietà, a fronte – si ricorderà - della recente dichiarazione da parte dell'azienda di 730 esuberi. L'accordo di solidarietà riguarderà tutti i 1600 lavoratori, informatori scientifici del farmaco, area manager e SCM.

La riduzione di orario – dicono in una nota i sindacati - sarà pari al 30% con conseguente riduzione della retribuzione del 6%; per l'azienda “Lusofarmaco” (187 persone) invece la riduzione di orario sarà pari al 10% con conseguente riduzione della retribuzione del 2%.

Soddisfatti i sindacati che hanno espresso un giudizio positivo sull'intesa, soprattutto “perché evita i licenziamenti – aggiungono - che sarebbero stati posti in essere dalla società a fronte degli esuberi dichiarati”.

“Questo accordo dimostra – commenta Marco Falcinelli, segretario nazionale Filctem-Cgil - che è possibile, contrariamente a quanto accaduto in altre imprese anche italiane, trovare soluzioni valorizzando la responsabilità sociale di impresa e puntare così alla salvaguardia e alla tutela dell'occupazione”.


Classificazione:
[Chimici] 


«agosto 2017»
»lumamegivesado
>31123456
>78910111213
>14151617181920
>21222324252627
>28293031123
>45678910
News

© CGIL 2015 | Credits | Privacy