Metalmeccanici: CGIL, accordo separato su contratto Pmi fatto molto grave

01/10/2013

“Riteniamo questo gesto un fatto molto grave che incrina già all'inizio le relazioni sindacali tra le parti che avevano, a fondamento del riconoscimento reciproco, escluso la moltiplicazione contrattuale nelle piccole e medie imprese e gli istituti bilaterali ad essi collegati”. Così la segreteria confederale della Cgil commenta in una nota l'accordo separato dei meccanici tra Confimi e Fim e Uil sottoscritto oggi “quasi in concomitanza con l'incontro già programmato tra le segreterie confederali di Cgil Cisl Uil e Confimi”.

La posizione della segreteria confederale della Cgil, aggiunge la nota, “è stata già oggi rappresentata al tavolo di Confimi e sarà ulteriormente ribadita in occasione del prossimo e già programmato incontro congiunto tra i segretari generali di Cgil Cisl Uil, Confapi e Confimi”. Per la Cgil, infine, “tale atto di ulteriore divisione e frammentazione contrattuale indebolisce ulteriormente il potere e il valore del contratto nazionale e produce solo dumping nella stessa sfera contrattuale. Per queste ragioni è indispensabile un ripensamento delle scelte compiute al fine di dare piena applicazione a quanto concordato”.


Classificazione:
[Meccanici] 


«ottobre 2017»
»lumamegivesado
>2526272829301
>2345678
>9101112131415
>16171819202122
>23242526272829
>303112345
News

© CGIL 2015 | Credits | Privacy