Precariato scolastico: per la Corte di Giustizia europea lo Stato Italiano non rispetta la normativa UE

26/11/2014

Pubblichiamo l'importantissima sentenza della Corte di giustizia dell'Unione europea nelle cause riunite C‑22/13, da C‑61/13 a C‑63/13 e C‑418/13 (Mascolo e altri c. Ministero dell'Istruzione) in cui si stabilisce che la normativa italiana sui contratti di lavoro a tempo determinato nel settore della scuola è contraria al diritto dell’Unione. Come si legge anche nel comunicato della Corte di giustizia, il rinnovo illimitato di tali contratti per soddisfare esigenze permanenti e durevoli delle scuole statali non è giustificato, quindi in contrasto con la direttiva 1999/70/CE sui contratti a tempo determinato. Seguirà una nota di approfondimento dell'Ufficio giuridico e vertenze.


Allegati:
 Sentenza_Mascolo.pdf
 Comunicato_Mascolo.pdf
Classificazione:
[Politica giudiziaria]  [Note a sentenza] 


«marzo 2017»
»lumamegivesado
>272812345
>6789101112
>13141516171819
>20212223242526
>272829303112
>3456789
News

© CGIL 2015 | Credits | Privacy