Dl Ilva: audizione Cgil al Senato

21/01/2015

Si è tenuta ieri, 20 gennaio, l'audizione informale dei sindacati Cgil, Cisl, Uil e Ugl. sul dl Ilva. Riportiamo il testo integrale.

“La Cgil ha più volte sostenuto che la siderurgia rappresenta la componente essenziale del nostro sistema industriale. Le vicende estremamente problematiche che hanno investito molte aziende del settore, costituiscono una lacerazione profondissima del nostro tessuto produttivo che, se non affrontate adeguatamente, possono produrre conseguenze enormi sull'intera economia”. Così la CGIL nell'audizione consegnata al Senato.

“L'Italia non può permettersi in alcun modo di mettere a repentaglio un tale patrimonio. Le drammatiche conseguenze sociali ed economiche che si produrrebbero sarebbero difficilmente sanabili. È arrivato dunque il momento per una nuova e diversa strategia di sistema che rimetta al centro degli interessi nazionali il futuro della siderurgia italiana”.

“Tale strategia non può che chiamare a raccolta tutte le energie disponibili del capitalismo italiano, imprese e banche, accompagnate e sorrette da un intervento finanziario del pubblico capace nel breve e medio periodo di salvare gli assetti industriali e occupazionali. Questa nuova strategia di sistema deve inoltre costituire l'occasione per innestare un processo virtuoso di innovazione nel campo delle tecnologie, dell'innovazione di processo e di prodotto, nel consolidamento e conquista di nuovi mercati, consapevoli che la tenuta produttiva e commerciale della siderurgia oggi si gioca solo se si compete nello scenario internazionale”.

“Nel contempo tale strategia deve costituire un banco di prova per determinare un rapporto positivo con i temi del risanamento ambientale e la tutela della salute dei cittadini. In questo quadro è altrettanto decisivo il ruolo del Governo italiano rispetto al piano europeo sul futuro dell'insieme dell’industria siderurgica europea. In tal senso particolare attenzione va dedicata ad una revisione delle politiche antitrust che rischiano di innescare dinamiche competitive distorte penalizzando gli assetti industriali di Paesi come il nostro”.

La vicenda del'Ilva di Taranto deve essere affrontata pertanto dentro la complessità di questo strategico di riferimento.

Leggi il testo integrale


Allegati:
 Audizione_CGIL-ILVA.pdf
Classificazione:
[Settori produttivi]  [Industria - PMI] 


«maggio 2017»
»lumamegivesado
>24252627282930
>1234567
>891011121314
>15161718192021
>22232425262728
>2930311234
News

© CGIL 2015 | Credits | Privacy