Sud: Svimez, mai così pochi occupati, i più penalizzati donne e giovani

30/07/2015 Le donne tra 15 e i 34 anni occupate al Sud sono solo una cinque.

Il Rapporto Svimez, anticipato oggi, conferma il quadro allarmante che la Cgil denuncia da tempo: il numero degli occupati nel Mezzogiorno, ancora in calo nel 2014, arriva a 5,8 milioni, il livello più basso almeno dal 1977, anno di inizio delle serie storiche Istat. Il  prezzo più alto, sottolinea il Rapporto, è pagato da donne e giovani. Le donne tra i 15 e i 34 anni occupate al Sud sono solo una su cinque. 

Riguardo ai giovani Svimez parla di una “frattura senza paragoni in Europa”. Il Sud negli anni 2008-2014 ha perso 622 mila posti di lavoro tra gli under 34(-31,9%) e ne ha guadagnati 239 mila negli over 55, con un tasso di disoccupazione under 24 che raggiunge il 56%.

Secondo lo studio il Mezzogiorno “è cresciuto la metà della Grecia”. Tra il 2008 e il 2014, delle 811 mila persone che in Italia hanno perso il posto di lavoro ben 576 mila sono residenti a Sud. Un allarme che riguarda anche le nascite. Nel 2014 al Sud si sono registrate solo 174 mila nascite, livello al minimo storico registrato oltre 150 anni fa, durante l’Unità d’Italia: il Sud – dice il Rapporto -  “sarà interessato nei prossimi anni da uno stravolgimento demografico, uno tsunami dalle conseguenze imprevedibili”.

Uno tsunami che non preoccupa il governo, sordo ai continui segnali d'allarme. Non c'è traccia di misure per invertire un trend che, come sottolinea il Rapporto, fa “tornare indietro ai livelli di quasi quarant’anni fa”. Non c'è notizia di una strategia per incentivare l'occupazione femminile.

Eppure tutti sanno che il Paese non potrà uscire dalla crisi se il Mezzogiorno, che continua a pagarne il prezzo più alto, viene abbandonato a se stesso, se la diseguaglianza tra Nord e Sud continua a crescere (la differenza pro capite tra Nord e Sud arriva al 53,7%). Non è più possibile aspettare, per questo a settembre la Cgil darà il via ad una vertenza nazionale, dal titolo 'Laboratorio Sud – Idee per il Paese',  partendo da Potenza il 6 settembre con Susanna Camusso.

Per consultare il “Rapporto Svimez 2015 sull’economia del mezzogiorno” clicca qui


Classificazione:
[Politiche di genere] 


«giugno 2017»
»lumamegivesado
>2930311234
>567891011
>12131415161718
>19202122232425
>262728293012
>3456789
News

© CGIL 2015 | Credits | Privacy