Sanità: Cgil a Renzi, stessa strada in manovra vuol dire nuovi tagli

15/09/2015

"Le dichiarazioni di Renzi sul Fondo sanitario sono a dir poco preoccupanti: se, come sostiene il presidente del Consiglio, si sceglierà la stessa strada dell'anno scorso e nella manovra avremo le stesse cifre, allora sono in arrivo nuovi tagli alla sanità". Così Vera Lamonica, segretaria confederale della Cgil, commenta quanto affermato dal presidente del Consiglio Matteo Renzi sulle risorse destinate al settore dalla prossima legge di stabilità.

"Nel 2015 e dal 2016, infatti - spiega la dirigente sindacale - il governo ha ridotto il Fondo sanità per 2,4 miliardi all'anno. Ora si annuncia una manovra analoga che potrebbe valere altri 3 miliardi di tagli". Per Lamonica "è tempo di essere chiari e diretti, i giri di parole non possono più nascondere quello che è un attacco al Servizio Sanitario Nazionale pubblico e quindi al diritto alla salute e alle cure per milioni di cittadini".


Classificazione:
[Welfare]  [Politiche della salute] 


«ottobre 2017»
»lumamegivesado
>2526272829301
>2345678
>9101112131415
>16171819202122
>23242526272829
>303112345
News

© CGIL 2015 | Credits | Privacy