Energia: delibera dell'autorità per l'energia per la riforma delle tariffe elettriche, interessati 30 milioni di utenti domestici a partire dal primo di gennaio 2016

03/12/2015

L'autorità per l'energia ha deliberato il 2 dicembre la versione definitiva della riforma delle tariffe elettriche per i clienti domestici. Circa 30 milioni di utenti dal primo gennaio 2016 vedranno modificare l'attuale struttura progressiva delle tariffe di rete e per gli oneri generali di sistema, cioè con un costo unitario del kwh che cresce per scaglioni all'aumentare dei prelievi.

Invece con il nuovo calcolo, dal primo di gennaio, al termine del processo che si concluderà nel 2018, le tariffe di rete (i costi pagati per la trasmissione, distribuzione e misura dell'energia elettrica) la tariffa per gli oneri di sistema (i costi per sostenere attività di interesse generale per il sistema elettrico) per un totale di circa il 40% della nostre bollette, saranno uguali per tutti e per ogni livello di consumo.

In estrema sintesi, chi ha un consumo medio rispetto ad ora pagherà circa 70-100 euro in più all'anno, chi ha un  consumo molto alto rispetto all'attuale spesa avrà un risparmio di circa 260 euro all'anno. Di conseguenza ci sarà un spinta ad incentivare l'utilizzo di apparecchiature elettriche come ad esempio, le pompe di calore, piastre a induzione per cucinare, auto elettriche ecc.

E' previsto il potenziamento del Bonus Sociale per le famiglie a basso reddito che ne hanno diritto e che ne faranno richiesta in modo che non ci sia aggravio di spesa. Va detto chiaramente che è necessario fare pressione su governo e parlamento per rafforzare stabilmente il “Bonus” sia in termini di intensità, portando lo sconto sulla bolletta dall'attuale 20% al 35-40% della spesa, sia ampliando la platea di coloro che ne hanno diritto (disoccupati, cassa integrazione, precari ecc.) come già abbiamo richiesto in occasione delle audizioni parlamentari.

Pertanto è indispensabile che tutte le strutture territoriali e del sistema dei servizi si organizzino per dare conoscenza a tutti gli aventi diritto del Bonus sociale di sconto per l'energia elettrica.

In allegato la delibera dell'Autorità per l'energia.


Allegati:
 Energia_Delibera_AEEGSI_tariffa_elettrica_03.12.2015.pdf
Classificazione:
[Reti e terziario]  [Energia] 


«maggio 2017»
»lumamegivesado
>24252627282930
>1234567
>891011121314
>15161718192021
>22232425262728
>2930311234
News

© CGIL 2015 | Credits | Privacy