Primo Piano

CGIL: dati assemblee congresso, al documento 'Il Lavoro decide il futuro' il 97,5% dei consensi

18/03/2014 » Scarica: logo - manifesto - programma » Segui il XVII Congresso su Facebook

Il documento congressuale 'Il Lavoro decide il futuro', prima firmataria il segretario generale della CGIL, Susanna Camusso, e sottoscritto dalla quasi totalità dei componenti del Comitato direttivo, ha raccolto nelle Assemblee di base un consenso pari al 97,56% mentre il documento 'Il sindacato è un’altra cosa', primo firmatario Giorgio Cremaschi, il 2,44%. Questi alcuni dei numeri comunicati oggi dalla Commissione nazionale di garanzia per il XVII Congresso della CGIL, in programma a Rimini il 6, 7 e 8 maggio.

La Commissione nazionale di garanzia ha, infatti, spiega il sindacato, “sostanzialmente ultimato la raccolta dei verbali stilati al termine delle Assemblee di base del XVII Congresso della CGIL” e fornisce oggi “alcuni primi dati significativi emersi dal percorso congressuale”. Dati quindi che “sono da considerarsi molto prossimi alle risultanze finali e che saranno definitivamente precisati alla vigilia dell’assise congressuale che si terrà a Rimini nel prossimo mese di maggio”.

Questi i dati: “Hanno preso parte alle 41.299 Assemblee di base, sinora censite, 1.671.818 lavoratrici e lavoratori, pensionate e pensionati iscritti alla CGIL su un totale di 5.196.991 aventi diritto. Nei voti espressi e riconosciuti validi il documento 'Il Lavoro decide il futuro' ha raccolto 1.616.984 consensi pari al 97,56% mentre il documento 'Il sindacato è un’altra cosa' ha raccolto 40.461 consensi pari al 2,44%. I voti nulli sono stati 5.122 e gli astenuti sono stati 9.251”.


ALBO DELLA COMMISSIONE DI GARANZIA CONGRESSUALE NAZIONALE

















Archivio
News

© CGIL 2015 | Credits | Privacy