Errore: Error while querying Twitter. CGIL - Sciopero generale 6 settembre 2011
I video in evidenza








06/09/2011
Sciopero CGIL: sindacato, adesione definitiva al 60%

06/09/2011
SPI CGIL, forte la partecipazione allo sciopero Generale dei pensionati all'estero

05/09/2011
Lavoro: CGIL, a fine anno ore CIG saranno 1 mld

04/09/2011
Sciopero Generale: il 6 settembre, artisti della Mostra del Cinema di Venezia insieme alla CGIL

04/09/2011
CGIL Trentino: 6 settembre, sciopero e manifestazione a Trento

04/09/2011
CGIL Emilia Romagna: 6 settembre, sciopero e manifestazioni

02/09/2011
Manovra: CGIL Torino, "Il vostro conto non lo paghiamo. Cambiate menu"

01/09/2011
Racconta il tuo Sciopero Generale con un SMS - 320 2041063

01/09/2011
Lo Sciopero Generale della CGIL sbarca alla mostra del cinema di Venezia

01/09/2011
Manovra: i costi della illegalità che strangolano il paese e che il governo non vuole affrontare

1234
WEBCRONACA
 06/09/2011 Ore 21:01:34
Manovra: Camusso, governo in evidente stato confusionale, sordo di fronte al paese. “Le decisioni prese oggi sulla manovra sono il risultato di un governo in evidente stato confusionale, sordo di fronte al paese e sempre più condizionato dagli umori dei mercati”. Lo afferma il Segretario Generale della CGIL, Susanna Camusso, sottolineando che “le novità confermano, anzi rafforzano, l’iniquità di una manovra sbagliata, che produce effetti depressivi e non è in grado di raggiungere gli obiettivi di sviluppo e di crescita”. L’ennesimo ricorso al voto di fiducia, secondo il numero uno della CGIL, “è la dimostrazione di una maggioranza debole e incerta non in grado di confrontarsi con il paese ed il parlamento”. (Leggi l'articolo completo)
 06/09/2011 Ore 20:56:56
Napoli – Errico, governo allo sbando. In piazza comizio riportato con il linguaggio dei segni. "Il Governo è allo sbando. Le scelte operate, aggravano le condizioni dei lavoratori, dei pensionati e delle fasce più deboli, mettendo in crisi gli enti locali, rendendo la sanità inaccessibile così come i trasporti e i servizi pubblici". Lo ha affermato il Segretario Generale della Camera del lavoro partenopea, Giuseppe Errico sul palco dello sciopero generale della CGIL a Napoli. "I numeri della crisi a Napoli e in Campania sono altissimi, insopportabili" denuncia il Segretario. "A giugno 2011 – ricorda Errico - solo nella nostra città sono state autorizzate 1milione 720mila ore di ammortizzatori sociali pari a circa 15mila lavoratori, per molti di questi non ci sono più le aziende e da quest'anno circa 1500 lavoratori in mobilità in deroga non hanno più sostegno al reddito". Sono 600mila i giovani tra i 15 e i 34 anni senza lavoro in Campania e a Napoli, ai quali vanno aggiunti i tanti con rapporti di lavoro precario e tutti coloro esclusi dai processi produttivi. Il dirigente sindacale ha quindi elencato i settori e le aziende in crisi: da Fincantieri e IRISBUS alla ATITECH e TIRRENIA "vertenze sempre con noi" ha affermato Errico, ma anche i comparti edile, trasporto pubblico, aerospazio, servizi, commercio, ribadendo la necessità di tavoli permanenti sulle crisi industriali. Errico ha quindi affermato che con la giornata di oggi non si conclude la mobilitazione dei lavoratori tesa al ritiro della manovra del Governo "la CGIL non si ferma - ha concluso - la mobilitazione continua". Tutti gli interventi sono stati riportati nel linguaggio dei segni per consentire ai tanti diversamente abili presenti "nell'area protetta" allestita dalla camera del lavoro di Napoli di seguire il comizio.

 06/09/2011 Ore 19:14:41

Trasporti – FILT CGIL, oltre 200 voli cancellati, chiuse le metro e fermi il 60% dei treni. “Si confermano molto alte, su tutto il territorio nazionale, le adesioni nei trasporti allo sciopero generale della CGIL”. E’ quanto riferisce la FILT CGIL al termine dello stop nel trasporto aereo e nel trasporto ferroviario. Secondo i dati raccolti dalla FILT nel trasporto aereo si sono registrate cancellazioni e ritardi in tutti i principali aeroporti: 100 i voli cancellati e 50 quelli partiti in ritardo a Fiumicino, 106 quelli cancellati in arrivo e in partenza da Malpensa, 38 cancellati a Linate e 36 a Napoli Capodichino. All’aeroporto di Ciampino dove Ryanair ha cancellato preventivamente la maggior parte dei voli da e per l’Italia, l’attività si è sostanzialmente fermata fino alle 18 e sono stati garantiti solo i collegamenti con le isole. Alta anche la partecipazione nel trasporto ferroviario, prosegue la Federazione dei trasporti della CGIL “dove lo stop fino alle 17 ha interessato circa il 60% dei convogli non garantiti, principalmente nel trasporto regionale”. Nel trasporto pubblico locale prosegue la FILT, stop a bus, tram e metro in tutte le città italiane: a Roma ferme le due linee della metropolitana, le ferrovie concesse ed il 70% di autobus e tram urbani; a Napoli non hanno circolato la metropolitana, la circumvesuviana ed il 60% dei bus; a Genova stop del 70% dei mezzi pubblici di superficie e chiusa la metropolitana come a Torino; a Venezia non hanno circolato il 70% dei vaporetti. A Palermo l’adesione nel trasporto pubblico locale è stata del 60%”. A Firenze, dove lo sciopero è iniziato alle 17, secondo i primi dati parziali sono fermi circa il 91% dei bus urbani, mentre a Milano dove lo stop ha preso il via alle 18 sono chiuse le tre linee della metropolitana con un’adesione dei macchinisti del 80% ed a Bologna inizia alle 19.30.


 06/09/2011 Ore 19:01:21

Emilia Romagna - Piazze strepitose oggi in tutta la regione, piene di colori, di tante voci diverse, di rabbia contro il governo e di entusiasmo per l’eccezionale riuscita (in qualche caso anche sotto la pioggia battente) della giornata di lotta promossa dalla CGIL: nell’insieme circa 120.000 persone hanno partecipato alle undici manifestazioni in programma. Con i lavoratori pubblici e privati, i pensionati, l’Anpi, gli studenti, l’associazionismo democratico, i movimenti, il mondo della cultura e del volontariato, tanti gli amministratori che hanno sfilato nei cortei, a partire dal presidente della Regione Vasco Errani in compagnia della vice presidente Simonetta Saliera, a Bologna. (Leggi l'articolo completo)

 06/09/2011 Ore 18:55:57

Sardegna – Adesione allo sciopero quasi al 70%. E’ stata del 69,84% l’adesione allo sciopero monitorata dal sindacato su un campione di trenta aziende in tutta l’Isola. Rilevante il dato sulla partecipazione dei non iscritti che emerge dal monitoraggio: alla Remosa, azienda metalmeccanica che ha sede a Giorgino, su 132 addetti (di cui 63 iscritti alle CGIL) l’adesione è stata del 96 per cento. E ancora, stamattina è rimasta chiusa l’impresa edile Manca, sempre nel cagliaritano: 128 lavoratori, 78 iscritti e una adesione del cento per cento. Sportelli chiusi alla filiale dell’Unicredit di Monserrato (15 dipendenti, per metà tesserati CGIL). Alla Gds, azienda chimica che opera nell’area industriale di Sarroch, hanno scioperato 74 dei 76 dipendenti (37 iscritti alla FILCTEM CGIL).

 06/09/2011 Ore 18:51:09

Basilicata – Pepe, l'Italia che è scesa oggi in piazza è convinta che un'altra manovra sia possibile. “Uno sciopero sentito, partecipato che ha smosso le coscienze” così Antonio Pepe, Segretario Generale della CGIL Basilicata commenta la mobilitazione di oggi della CGIL. “E' stata la rivendicazione di un nuovo modo di gestire il Paese – ha proseguito il dirigente sindacale -, e ringraziamo tutti i lavoratori, i pensionati, i giovani, le donne, i migranti che hanno partecipato a questa straordinaria mobilitazione, perchè sappiamo di aver chiesto un grosso sacrificio, ma se continueremo a lottare tutti coesi questo sacrificio sarà ripagato con un futuro differente”. Pepe parla delle tante piazze che la CGIL ha riempito oggi in tutta Italia e delle fabbriche e gli uffici che sono rimasti vuoti in questa giornata di sciopero. “Il Paese migliore – dice Pepe – sta con la CGIL, chi produce ricchezza e servizi fondamentali per il bene di tutti, in particolare dei cittadini più deboli”. I dati sulle adesioni sono significativi ed importanti. Molti i Comuni e le sedi ASP chiuse, in molte fabbriche le adesioni hanno toccato l'80%. L'Italia che è scesa oggi in piazza, dunque, per il dirigente sindacale è quell'Italia “differente che è convinta che un'altra manovra sia possibile per costruire un futuro diverso”, questa Italia differente, prosegue Pepe “si impegna e si sacrifica per costruire un domani migliore ed una società più giusta ed inclusiva. ll parlamento – conclude il dirigente sindacale - ascolti questa Italia e modifichi le scempiaggini della manovra”.

 06/09/2011 Ore 18:39:53

Lombardia - Grande partecipazione alle 14 manifestazioni in tutta la regione. Straordinaria riuscita, oltre ogni aspettativa, delle 14 manifestazioni territoriali svoltesi oggi in tutta la regione per lo Sciopero Generale della CGIL. Oltre a numerossissimi lavoratori e lavoratrici, molto alta la presenza, di semplici cittadini che hanno voluto testimoniare e sostenere direttamente le ragioni dello sciopero, di tantissimi Sindaci e amministratori locali di comuni grandi e piccoli e di rappresentanti di alcune Giunte Provinciali. A Milano, in una piazza del Duomo gremita come nelle grandi occasioni, Fulvio Fammoni della Segreteria nazionale della CGIL ha parlato davanti a circa 50.000 persone. A Bergamo, dove ha parlato Alberto Morselli, Segretario Generale della FILCTEM CGIL, hanno partecipato 3.500 persone, a Brescia ad ascoltare Morena Piccinini, Presidente del Comitato Direttivo nazionale della CGIL erano in 11.000. A Monza 5.000. A Cremona le lavoratrici e i lavoratori, le pensionate e i pensionati erano 1.500, 8.000 a Lecco, 4.500 a Mantova, a Legnano e Valcamonica cortei con oltre 2000 persone. Presidi molto partecipati davanti alle Prefetture di Como, Pavia, Lodi e Sondrio. A Varese, dove ha parlato dal palco il Segretario Generale della CGIL Lombardia Nino Baseotto, i partecipanti sono stati circa 8.000. Nino Baseotto, Segretario generale regionale ha dichiarato: "Siamo molto soddisfatti: in tutta la regione abbiamo dati più che positivi e superiori alle attese, dati che superano le stesse adesioni avute in occasione del precedente sciopero generale del 6 maggio scorso. Crescono le astensioni dal lavoro e cresce, visibilmente, la partecipazione alle manifestazioni, nonostante che - con le scuole chiuse - non abbiano potuto partecipare in forma organizzata né gli insegnanti né gli studenti”.

 06/09/2011 Ore 18:34:13

Lo sciopero generale della CGIL fa il giro del mondo. Oggi sui principali siti europei e internazionali di news. Oggi lo sciopero generale della CGIL ha fatto notizia sui principali siti nazionali ma anche internazionali di informazione. Su testate di news prestigiose e storiche come la Cnn americana e la Bbc news inglese, ma anche sui giornali francofoni come Le Monde e quelli spagnoli come El Pais, lo sciopero generale in Italia è rimasto sempre tra la seconda e terza notizia del giorno.

Ecco una breve rassegna (incompleta) dei principali titoli. In FranciaLe Monde: Les Italiens manifestent contre l'austérité (con servizio e video); Liberation: Les Italiens dans la rue contre l'austérité; L'Humanite (Francia), Austérité : contestations en Espagne et en Italie. In Gran BretagnaBbc News: “Italians launch general strike against austerity. Millions of Italian trade union members are thought to be taking part in a day-long strike against the government's latest austerity measures”. The Guardian: Italian workers strike over austerity measures. President Giorgio Napolitano says urgent action is needed to restore trust in Italy's public finances. Negli USA - Cnn: Italian workers strike as Senate votes on belt-tightening. In Spagna - El Pais: La huelga general contra el plan de ajuste de Berlusconi paraliza Italia. El Mundo: Italia casi paralizada por la huelga mientras la prima de riesgo alcanza un nuevo récord. In Svezia - Svenska Dagbladet: “Italiensk protest mot åtstramningar”. AlJazeera (in inglese). Anti-austerity strike under way in Italy. Italian unions organise work stoppage against government cuts as Spanish workers protest constitutional budget reforms.

 06/09/2011 Ore 18:22:25

Emilia Romagna - Le adesioni allo Sciopero Generale. Settore metalmeccanico: Astra Piacenza 65%, Ranger PC 95%, Ocme Parma 75%, Brevini Reggio E. 90%, Corghi RE 80%, Interpump RE 95%, Ferrari Auto Modena 50%, Maserati Modena 90%, Rossi Motoriduttori MO 90%, Bosch R. C. MO 60%; Titan MO 80%, Manitou 85%, Bonfiglioli Bologna 75%, Ima 70%, ex-Demm Porretta 98%, Kpl BO 95%, Saeco BO 75%, Ducati BO 65%, Lamborghini BO 70%, Idrocontrol Imola 90%, Fox Bompani Ferrara 85%, Berco Ferrara 70%, VM 80% Fe, Marcegaglia Ravenna 40% primo turno, Cisa Ravenna 90%, Marcegaglia Forlì 70%, Sacim Cesena 84%, Fira Cesena 100%, Celbo 80%, Scm Rimini 70%, Verni-Fida Rimini 90%. (Leggi anche le adesioni nel Settore delle costruzioni, dell'agroindustria, della chimica, tessile e abbigliamento, nel commercio, nei settori pubblici...)

 06/09/2011 Ore 18:08:14

Morselli (FILCTEM CGIL), mobilitazione e proposte CGIL hanno colpito nel segno. “Se molte fabbriche, tante imprese piccole e piccolissime si sono fermate, vuol dire che lo sciopero generale, la mobilitazione della CGIL e le sue proposte hanno colpito nel segno”, lo ha detto Alberto Morselli, Segretario Generale della FILCTEM CGIL, soddisfatto per l'andamento positivo dello sciopero odierno che ha fatto registrare una forte partecipazione di lavoratori chimici, tessili, dell'energia e delle manifatture, settori questi duramente colpiti da licenziamenti, Cassa integrazione, mobilità, per i quali – in molte aziende industriali (Vinyls, Basell, Omsa, Videocon, ecc.) - non si intravede alcun tipo di prospettiva né di riconversione. Secondo i primi dati parziali della FILCTEM CGIL, in questi settori l'astensione dal lavoro ha sfiorato il 60%; più alta nel manifatturiero, con punte significative alla Michelin di Cuneo (75%), alla Pirelli di Bollate (90%); nel bolognese, allo stabilimento “La Perla” (88%), alla Bortoli (95%), Magli (75%), Itc (60%); nel milanese, alla Alstom (80%), Pirelli Tyre (75%), Bormioli (100%), Vitrex (87%); alla Tecnoplastica di Potenza (100%) ; buono l'andamento anche nel chimico-farmaceutico: alla Clariant Life di Milano (60%), alla Ilpea di Varese (70%), negli stabilimenti aquilani di Sanofi Aventis (65%), Menarini (90%); alla Novartis di Napoli (65%), alla Ciba di Bologna (75%).

“Il Governo italiano – ha proseguito Morselli che in mattinata ha concluso la manifestazione di Bergamo - è stato incapace di mettere in campo una manovra seria di politica economica in grado di prendere di petto la crisi più grave dal dopoguerra ad oggi”. Ma una bella iniezione di fiducia – ha proseguito il leader sindacale – ci viene dalla mobilitazione di oggi, da un paese che non si rassegna al declino, dalla buona partecipazione allo sciopero fino alle straordinarie manifestazioni in tutto il paese. E noi non la lasceremo cadere, perchè i cittadini, i lavoratori devono sapere che un'altra manovra è possibile – anche a saldi invariati – con maggiore equità, attraverso la tassazione di redditi diversi da quelli fissi a cominciare dalle grandi ricchezze, le rendite, gli immobili e da una vera lotta all'evasione fiscale. Sarebbe un atto di giustizia chiedere a chi più ha di dare di più!”. Una stoccata infine all'articolo 8, varato dalla maggioranza di governo in commissione Bilancio del Senato: “Il Parlamento colga queste ore per un atto di responsabilità: lo stralcino, cancellino questa norma ingiusta, altrimenti per rimuoverlo – ammonisce Morselli – useremo tutte le strade, dalla Corte Costituzionale alla Corte di Giustizia fino alle cause individuali”.

CGIL: Sciopero Generale 6 settembre 2011 06/09/2011 -
Sciopero Generale: Camusso, manovra ingiusta che il paese non si merita
Una straordinaria giornata di mobilitazione che ha visto alte astensioni dal lavoro e 100 piazze gremite di manifestanti. A Roma a concludere il corteo l'intervento di Susanna Camusso che ha sottolineato la necessità di "stralciare subito l'articolo 8 della manovra che cancella solo l'articolo 18 ma, introducendo il principio della deroga, cancella tutto lo Statuto dei lavoratori"
» Vai alla Pagina Speciale
» Webcronaca: Tutte le notizie dalle 100 piazze
» VIDEO: Roma - Intervista Camusso - Intervento dal palco su CGILtv
» FOTO: Volti / Striscioni / Camusso al corteo di Roma - Tutte le manifestazioni
» CGILtv: Guarda il canale dedicato allo Sciopero Generale [20 video]


Camusso 13 (orizzontale) 06/09/2011 -
Manovra: Camusso, governo in evidente stato confusionale, sordo di fronte al paese
Per la leader della CGIL le “novità rafforzano il carattere di iniquità. Il ricorso alla fiducia è dimostrazione di debolezza”. La CGIL oggi ha ribadito in 100 piazze che “un'altra manovra è possibile, questa non è credibile e avrà solo effetti negativi”


CGIL - bandiera manifestante 1 05/09/2011 - Speciale Sciopero Generale
Manovra: CGIL, diversa è possibile, domani Sciopero Generale
Articolo 8 nel mirino, otto ore di astensione dal lavoro e 100 piazze. A Roma comizio conclusivo del Segretario Generale CGIL, Susanna Camusso - Pagina Speciale
»SPOT: VIDEO - AUDIO - NUOVO SPOT
» Adesioni e Manifestazioni
» VIDEO: Conferenza stampa Camusso / Panini / VIDEO: Intervista Camusso, rafforzati motivi Sciopero / VIDEO: Perché è una manovra sbagliata? ARCI / Libera / Sbilanciamoci!


CGIL: sciopero generale 2 05/09/2011 - Speciale Mobilitazione
Manovra: allo sciopero generale CGIL aderiscono anche iscritti CISL e UIL.
La Confederazione diffonde i risultati di un sondaggio Tecnè sulla mobilitazione di domani che evidenziano come il 78,6% degli intervistati boccia il governo


CGIL - manifestanti in corteo 05/09/2011 - Speciale Sciopero Generale
Camusso, lo sciopero ha già salvato pensionati e statali
In una intervista al quotidiano 'la Repubblica' il Segretario Generale della CGIL parla dell'articolo 8 della manovra del governo: "pronto il ricorso alla Consulta combatteremo chi sfrutterà la norma". Inoltre la leader della CGIL afferma come "con l'astensione di domani sappiamo di chiedere ai lavoratori un sacrificio, ma proprio loro pagano il prezzo più alto nelle manovre di luglio e agosto" »Camusso, rafforzate le ragioni dello Sciopero Generale
» Appello giuslavoristi contro art.8 - Oltre 70mila firme per salvare le feste civili e laiche, Firma anche tu
» Racconta il tuo Sciopero Generale con un SMS - 320 2041063
» Il percorso del corteo di Roma


12345
SMS
07/09/2011 Ore 10:40:06:  Sono un dirigente Uil ma ieri ero convintamente alla manifestazione ho abbracciato commosso un partigiano! Resistere! Questi politici sono un disonore per una nazione operosa ed onesta che non merita queste ingiurie
07/09/2011 Ore 09:42:07:  Grande Susanna !sono meno sfiduciata davanti al ns succes.qlcsa cambierà !maria teresa
07/09/2011 Ore 09:26:34:  Grazie CGIL, ho scioperato pur essendo di un sindacato che non aderiva. C'è bisogno di una gigantesca ribellione!
07/09/2011 Ore 09:15:07:  Da Trento. . .Bella manifestazione e finalmente qualche volto nuovo in piazza. Pochi slogan tanta musica e interventi forti e chiari dal palco. Forse se si aspettava l'apertura delle scuole potevano esserci più giovani ma gel complesso è stata una bella giornata.gloria
07/09/2011 Ore 09:02:53:  Tante persone a Biella, anche non iscritti, un grande successo il presidio davanti la prefettura che spontaneamente si è trasformato in corteo lungo il centro città. Un plauso particolare a Graziella Rogolino per l 'ottimo intervento. michele borsetto.
06/09/2011 Ore 23:45:12:  Orgogliosa di aver scioperato per il presente ed il futuro dell'italia.Orgogliosa e non demente.Brava Camusso,coraggiosa e concreta.Monica (prov.Pisa)
06/09/2011 Ore 23:01:45:  sono tesserata alla Cisl ma oggi sono felice di aver scioperato ed essere stata con la Cgil anche x' io sono e sarò sempre di sinistra. Ciao Ornella
06/09/2011 Ore 21:24:17:  Oggi ho scioperato perche ho superato2concorsi e sono a spasso x blocco assunzioni.è una vergogna!sara da genova.lottiamo lottiamo
06/09/2011 Ore 21:05:35:  Dopo lo sciopero di oggi non deve calare la "tensione" sulla questione, la prossima manifestazione dovremmo farla sotto la sede della "BORSA" di Milano ! Una volta la "piazza" faceva la differenza, ora la differenza la fa "piazza affari".
06/09/2011 Ore 20:46:09:  Così non si può andare avanti non ci rassegneremo MAI W LA CGIL GRAZIE Carlo
06/09/2011 Ore 20:30:50:  Ciao sono Luigi da Barletta BAT..bellissima manifestazione quella di Bari nonostante il caldo visto quello che sta succedendo dovremmo fare una manifestazione al mese.. grazie.. Asta la Victoria Siempre..
06/09/2011 Ore 20:19:28:  Sono un operatrice sociale ero in piazza a difendere i diritti d. Più deboli,d.disabili,d. Più poveri,xchè i tagli ai comuni e alle regioni significa tagli al sociale.il momentn +bello q.do ha parlato il partigiano francesco innamorati:cn noi a difendere q.lla democrazia x cui av.combattuto e ancora oggi era lì a difendere.GRAZIE SUSANNA
06/09/2011 Ore 20:10:32:  E stata una straordinaria giornata di mobilitazione! Grazie a tutti. Questa volta abbiamo partecipato con molta convinzione . Hanno partecipato anche i più scettici. Eravamo a mestre in piazza ferrettò ed eravamo tanti. Maria treviso
06/09/2011 Ore 19:18:54:  A venezia eravamo mostruosamente tanti. Ottima partecipazione anche di poste italiane dove cisl ha più iscritti. In manifestazione lavoratori iscritti e non. Grazie a tutti i compagni che hanno promosso e sostenuto questa iniziativa. Viva l'italia migliore: la nostra piazza! carla vettorello coord. Settore poste slc veneto
06/09/2011 Ore 18:37:28:  Con un contratto da precario da rinnovare fra 3 mesi... Difficile scioperare. Grazie per quello che fate, perché lo fate anche per me. Idealmente con voi. Marco
06/09/2011 Ore 18:32:36:  Ciao sono mariagrazia di piacenza sono dipendente postale rsu e sono stata orgogliosa di portare lo striscione della mia categoria e di avere ancora la voglia di farlo! Sveglia postali oggi avete perso un'occasione probabilmente vi va bene così tutto da questo governo alle angherie che subiamo ogni giorno! Bravi bravi bravi
06/09/2011 Ore 17:21:04:  Cuneo un grande e lungo corteo che ha chiesto a gran voce lo stralcio dell' articolo 8 della manovra . Comizio finale al parco della resistenza. Lotteremo sempre in difesa dei diritti dei lavoratori . Noi la CGIL! Alessandra Burdese
06/09/2011 Ore 17:19:06:  Da alessandria. Grande manifestazione . Sempre al fianco della cgil. Forza compagni.
06/09/2011 Ore 17:17:58:  Anche Cagliari questa mattina ha risposto sventolando migliaia di bandiere rosse . Vorrei fare arrivare un grazie speciale a Susanna Camusso per il suo coraggio di tenere duro nonostante le arrivassero critiche da tutte le parti invece gli italiani scesi in piazza oggi hanno voluto dimostrare che condividono e che non permetteranno piu' a questo govero di umiliare oltre i lavoratori . VAI Susanna noi lavoratori abbiamo finalmente alzato la testa e ti seguiremo
06/09/2011 Ore 17:10:36:  In piazza la nostra milano!

Raccontaci la tua Manifestazione
Invia un tuo SMS al numero
3202041063

 

FOTO: VOLTI / STRISCIONI / CAMUSSO a Roma

le 100 piazze italiane

VIDEO vai al canale CGILtv dedicato allo Sciopero Generale


» MANIFESTAZIONI

» ADESIONI

  » INIZIATIVE

» SOLIDARIETA' INTERNAZIONALE

» MANIFESTO

» VOLANTINO


»
LE PROPOSTE DELLA CGIL 



A cura dell'ufficio stampa CGIL Nazionale Intranet | Credits | Privacy