CGIL: tesseramento record. Iscritti in aumento nel 2008 (5.734.855), +33.783 tra gli attivi

13/07/2009 In aumento giovani (+13%), donne (+6%) e immigrati (+11%)
A trainare la crescita la FLC, bene lo SPI
Lombardia ancora prima per numero di iscritti
Nei primi sei mesi del 2009 si registra un ulteriore balzo in avanti

La CGIL chiude il 2008 con 5.734.855 iscritti. Sul 2007 l’incremento numerico è di +37.081 tesserati, che vuol dire una variazione percentuale pari a +0,65%. Le lavoratrici e i lavoratori attivi sono 2.739.909, con un incremento pari a 33.783 (+1,25%) rispetto all’anno precedente mentre i pensionati, che ammontano a 2.994.946, registrano una crescita di 3.298 iscritti con un aumento in percentuale pari allo 0,11%. E’ il quadro che emerge dal rapporto sul tesseramento 2008 delle CGIL presentato oggi dal segretario confederale, responsabile d’organizzazione, Enrico Panini.

Dai dati sugli iscritti all’organizzazione sindacale affiora, inoltre, un incremento deciso dei lavoratori immigrati che crescono dell’ 11%, con picchi del 30%, sul dato 2007. Nel complesso si registrano circa 300mila lavoratori immigrati tra gli iscritti alla CGIL: una cifra che conferma come la confederazione di Corso d’Italia sia la maggiormente rappresentativa di questi lavoratori. Le donne, sul totale degli iscritti, sono aumentate del 6%. Mentre significativo è anche l’aumento dei giovani sotto i 30 anni, che registra un incremento del 13% rispetto al 2007 sull’insieme degli iscritti attivi, con punte del 18% sulle nuove adesioni.

La crescita degli attivi è stata trainata dalla FLC (la categoria della scuola, università e ricerca) che aumenta del 3,41% arrivando così a quota 187.781 con 6.185 nuovi iscritti. Positivo è il dato della FILCAMS (la categoria del commercio) che segna una crescita sul 2007 del 3,25% (+11.236) per complessivi 356.608 aderenti. La FILLEA (la categoria dell’edilizia) aumenta del 2,93% sul 2007 (+10.497 unità) per un totale di iscritti pari a 368.452. Infine, la FILT (la categoria dei trasporti) aumenta del 2,34% (3.447 nuovi iscritti) per un numero di tesserati nel 2008 di 150.672 unità. Molto positivo il risultato di NIdiL (il sindacato che organizza i lavoratori atipici) che registra un incremento sul 2007 del 9,84% (+3.227) per un totale di iscritti pari a 36.026 unità. La Funzione Pubblica si conferma per il 2008 la categoria con il maggior numero di iscritti, pari a 407.671 unità.

Tra le regioni la Lombardia si conferma anche per il 2008 la prima per numero di iscritti (914.819) con un incremento dello 0,16% sul 2007 seguita dall’Emilia Romagna dove si registra un aumento dello 0,13% che porta il numero degli iscritti alla CGIL nel 2008 a 816.643. Tra quelle che segnano il maggiore incremento in termini percentuali si segnalano la Basilicata (+3,01%), la Sardegna (+2,90%), il Molise (+2,89%) e l’Umbria (+1,88%). Infine, i primi sei mesi del 2009 segnano un ulteriore avanzamento rispetto ai primi sei mesi del 2008 o, in diversi casi, addirittura rispetto alla chiusura del tesseramento 2008 che è avvenuta al 31 dicembre.

 
Relazione sul tesseramento 2008

I dati del tesseramento 2008




«novembre 2019»
»lumamegivesado
>28293031123
>45678910
>11121314151617
>18192021222324
>2526272829301
>2345678
News

© CGIL 2015 | Credits | Privacy