Decreto su contribuzione figurativa

04/11/2010

Il decreto interministeriale, pubblicato ieri in Gazzetta ufficiale, con cui si dà attuazione ad una misura, valida per il solo 2010, con cui si riconosce la contribuzione figurativa sulla differenza retributiva per chi, avendo 35 anni di contributi e essendo titolare di ammortizzatore sociale non legato a sospensioni, accetta un nuovo lavoro subordinato la cui retribuzione sia inferiore almeno del 20% rispetto all’impiego precedente.

In linea di principio riteniamo inaccettabile per la persona dover scegliere tra il beneficio previdenziale derivante dalla condizione di disoccupato e l’accettazione di una condizione di sottosalario.

Oltre alla bizzarria di rendere operativo un provvedimento quando mancano meno di due mesi alla sua decadenza, va anche ricordato che all’epoca della sua introduzione noi obiettammo che il beneficio, essendo soggetto all’iniziativa volontaria della persona e per giunta al limite di 40 milioni di € dello stanziamento, ha una pura valenza ideologica e presumibilmente scarsissima efficacia.

 


Classificazione:
[Ammortizzatori Sociali] 


«aprile 2019»
»lumamegivesado
>25262728293031
>1234567
>891011121314
>15161718192021
>22232425262728
>293012345
News

© CGIL 2015 | Credits | Privacy