Tesseramento 2011: cresce l'adesione alla CGIL

25/02/2012 27.598 iscritti (+ 0,49%) in più rispetto al 2010. Complessivamente 700mila nuovi iscritti alla CGIL. Confermato l'obiettivo di 6milioni di iscritti nel 2013

La chiusura del tesseramento della CGIL per il 2011 registra un risultato positivo molto importante perché realizzato in un momento di forte crisi economica e sociale, contrassegnato da una forte riduzione dell’occupazione.

L’incremento è superiore a quanto registrato a chiusura tesseramento 2009 e 2010, e rappresenta un riconoscimento del lavoro delle Categorie e delle Camere del Lavoro.

La CGIL è impegnata a completare la propria certificazione informatizzata degli iscritti nel 2012 ed opera con determinazione affinché, nello stesso anno, si realizzi la certificazione precisa ed inappuntabile della reale consistenza organizzativa di ogni organizzazione sindacale, così come previsto nell’accordo del 28 giugno 2011 fra sindacati confederali e Confindustria.

 

I DATI RELATIVI AL TESSERAMENTO

 

 

 

I dati generali

Il tesseramento 2011 si chiude con un incremento di 27.598 iscritti (0,49%.) rispetto al 2010 (anno nel quale si era registrato un incremento di 2.104 unità, pari allo 0,04%).

Il totale degli iscritti nel 2011, pertanto, è pari a 5.775.962 persone e fa della CGIL la maggiore organizzazione confederale del nostro Paese.

Nonostante gli effetti devastanti della crisi, che ha determinato milioni di ore di cassa integrazione ed il licenziamento di moltissimi lavoratori che erano stati posti nelle liste di mobilità, la CGIL incrementa il proprio consenso tra i lavoratori attivi di 32.406 unità (+1,24%).

Il sindacato dei pensionati chiude il tesseramento 2011 con 781 iscritti (+ 0,03%) in più rispetto al 2010.

Per realizzare questo risultato gli iscritti che per la prima volta hanno aderito alla CGIL sono stati complessivamente circa 700.000.

 

La Funzione pubblica (il sindacato che associa i dipendenti pubblici) si conferma la prima categoria tra i lavoratori attivi con 411.924 iscritti, seguita dalla categoria del commercio, la FILCAMS (399.819), dalla categoria degli edili, la FILLEA (359.120) e dai metalmeccanici della FIOM che hanno tesserato 358.722 lavoratori nel corso del 2011.

Il sindacato dei pensionati (SPI CGIL) registra 2.997.404 iscritti.

La Lombardia si conferma come la regione con il maggior numero di iscritti, 912.905, seguita dall’Emilia Romagna con 809.236 iscritti.

 

I dati disaggregati per categoria

Filcams (la categoria che associa quanti operano nel commercio e nel terziario) è la categoria che realizza il maggior incremento in valore assoluto con + 20.033 iscritti (pari al + 5,27%).

 

FLC (la categoria che associa quanti operano nella scuola, ricerca, università e formazione professionale) è la categoria che realizza il maggior incremento in valore percentuale (+ 8,33%) con un incremento degli iscritti pari a 15.528.

 

Nidil (la categoria che associa tutti i lavoratori “atipici”) realizza un deciso incremento percentuale degli iscritti (+ 6,53%).

 

 

 

 

TESSERAMENTO 2011

QUADRO RIASSUNTIVO SINTETICO

 

 

 

Chiusura 2010

Chiusura 2011

Differenza

VA

Differenza

%

attivi

2.618.122

2.650.528

32.406

1,24

Spi

2.996.623

2.997.404

781

0,03

Disoccupati

43.061

37.472

     - 5.589

      -12,98

Totale

5.657.806

5.685.404

27.598

0,49

 

 

 

 

 

 

Affiliate (*)

78.893

78.761

              

-132

 

                 -0,17

Silp (**)

11.570

11.797

227

1,96

 

 

 

 

 

 

Totale generale

5.748.269

5.775.962

27.693

0,48

 

 

 

 

 

 

 

NOTE:                                                                                             

 

(*) Affiliate: Agenquadri (il sindacato dei quadri e delle alte professionalità) + Alpa (il sindacato dei piccoli produttori agricoli) + Sinagi (il sindacato dei giornalai)                                    

(**) Secondo le regole previste dalla Legge n° 121/’81                                        

 

 

 

  

ISCRITTI PER CATEGORIA: CONFRONTO 2010-2011

 

Categoria

Chiusura 2010

Chiusura 2011

Differenza

VA

Differenza %

NIDIL

                53.304

              61.004

             7.700

               14,45

FLC

              186.390

            201.918

           15.528

                 8,33

FILCAMS

              379.786

            399.819

           20.033

                 5,27

SLC

                97.178

              99.294

             2.116

                 2,18

FILT

              153.785

            155.418

             1.633

                 1,06

FUNZ. PUBBLICA

              409.389

            411.924

             2.535

                 0,62

SPI

           2.996.623

         2.997.404

                781

                 0,03

FLAI

              282.576

            281.912

-664

-0,23

FILLEA

              361.878

            359.120

-2.758

   

             - 0,76

FIOM

              362.667

            358.722

-3.945

-1,09

FISAC

                89.233

              87.497

-1.736

-1,95

FILCTEM

              241.936

            233.900

-8.036

-3,32

DISOCCUPATI

                43.061

              37.472

-5.589

-12,98

TOTALE CATEGORIE

           5.657.806

         5.685.404

           27.598

 

 

 

                                              

                       

 

ISCRITTI PER REGIONE: CONFRONTO 2010-2011

 

 

Regione

Chiusura 2010

Chiusura 2011

Differenza
V. A.

Differenza
%

TRENTINO

38.998

40.106

1.108

2,84

SARDEGNA

163.502

166.336

2.834

1,73

SICILIA

390.699

396.462

5.763

1,48

ALTO ADIGE

30.710

31.155

445

1,45

MARCHE

189.426

191.454

2.028

1,07

BASILICATA

65.493

66.189

696

1,06

ABRUZZO

121.904

123.044

1.140

0,94

UMBRIA

121.465

122.502

1.037

0,85

MOLISE

26.391

26.533

142

0,54

CAMPANIA

342.125

343.850

1.725

0,50

VENETO

384.122

385.779

1.657

0,43

CALABRIA

177.685

178.430

745

0,42

PUGLIA

300.089

300.761

672

0,22

EMILIA ROMAGNA

807.660

809.236

1.576

0,20

TOSCANA

504.583

505.314

731

0,14

LOMBARDIA

912.272

912.905

633

0,07

FRIULI V G

114.024

113.909

-115

-0,10

PIEMONTE

378.487

377.201

-1.286

-0,34

LAZIO

361.209

358.735

-2.474

-0,68

LIGURIA

184.416

183.003

-1.413

-0,77

VALLE D AOSTA

12.494

12.150

-344

-2,75

 

 

 

 

 




«dicembre 2018»
»lumamegivesado
>262728293012
>3456789
>10111213141516
>17181920212223
>24252627282930
>31123456
News

© CGIL 2015 | Credits | Privacy