Turchia: Cgil, sgomento per strage Suruç, combattere terrorismo e odio

23/07/2015

"La morte di trentadue ragazze e ragazzi lascia attonito e sgomento il mondo del lavoro e l'insieme delle organizzazioni sindacali in Europa e negli altri continenti". Così Fausto Durante, responsabile Area delle politiche europee e internazionali della Cgil, in merito all'attentato di lunedì scorso presso il centro culturale Amara a Suruç, nel villaggio turco a ridosso del confine con la Siria.


"Colpisce in particolare - continua Durante - l'efferatezza di un così sanguinoso atto di violenza rivolto contro un gruppo di giovani militanti di sinistra, colpevoli solo di coltivare un sogno di riscatto e di libertà per un luogo, la città di Kobane, dove le donne e gli uomini curdi combattono da mesi contro il cosiddetto Stato islamico". "Così come colpisce la reazione debolissima e la sottovalutazione di quanto accaduto da parte delle autorità turche - denuncia il dirigente sindacale - che rispondono con la censura sui social network alla diffusione di notizie e alla messa in circolazione di informazioni e fotografie sull'attentato e sulle vittime".

Per Durante "quanto è avvenuto a Suruç conferma che non bisogna mai abbassare la guardia contro il terrorismo e che, al contrario, occorre perseguire in tutte le situazioni di guerra la strada del dialogo e del confronto pacifico". "Purtroppo - prosegue - uno dei primi effetti collaterali dell'attentato è stata la ripresa di atti di guerriglia e la messa in discussione del già precario processo di pace tra la Turchia e le rappresentanze del popolo curdo".

"La Cgil condanna l'escalation di atti di violenza in Siria e nel Medio Oriente e richiede con forza l'impegno delle istituzioni internazionali e dei governi interessati affinché siano sconfitti i gruppi che fanno del terrorismo e dell'odio le loro ragioni d'essere". Inoltre, conclude Durante, "esprime il proprio cordoglio per le vittime del massacro e ribadisce la sua vicinanza alle ragioni e agli sforzi di chi si batte per la risoluzione pacifica dei conflitti internazionali e per i valori della democrazia, della tolleranza, della convivenza civile".


Classificazione:
[Politiche globali] 


«dicembre 2019»
»lumamegivesado
>2526272829301
>2345678
>9101112131415
>16171819202122
>23242526272829
>303112345
News

© CGIL 2015 | Credits | Privacy