Calcio: Camusso incontra AIC e delegazione nazionale femminile

01/02/2016 Al centro diritti e tutele per le giocatrici » FOTO


Il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, ha incontrato oggi, nella sede del sindacato, una delegazione di calciatrici della serie A e della nazionale femminile guidata da Melania Gabbiadini, capitano del Verona e della nazionale, e accompagnata da Katia Serra, responsabile AIC Calcio Femminile.

L’incontro, durato un paio d’ore, è stata l’occasione per un importante scambio di opinioni e di esperienze. Al termine è emerso l’obiettivo comune di far crescere il calcio femminile in Italia, ma anche e soprattutto di garantire alle calciatrici maggiori diritti e maggiori tutele all'interno del movimento calcistico italiano.

Alla fine della riunione Camusso, che si era schierata a fianco delle calciatrici nello sciopero del 17 ottobre scorso, ha detto: "Continueremo a ragione su questi temi e vedremo le cose che si potranno fare per determinare condizioni di maggiore tutela delle calciatrici e per una doverosa attenzione al calcio femminile, su cui gravano ancora tanti pregiudizi. Con questa iniziativa alziamo una bandiera, altre ne seguiranno”.

All’incontro hanno partecipato anche: Gianna Fracassi, segretario nazionale Cgil; Sara Gama, difensore del Brescia e della nazionale; Chiara Marchitelli, portiere del Brescia ed ex nazionale; Marta Mason, attaccante del Mozzanica e nazionale; Martina Piemonte, attaccante del San Zaccaria e nazionale under19; Chiara Valzolgher, portiere del Sudtirol ed ex nazionale under 19; ed Ilaria Pasqui, responsabile area legale dipartimento dilettanti AIC.


Classificazione:
[Politiche di genere] 


«agosto 2016»
»lumamegivesado
>25262728293031
>1234567
>891011121314
>15161718192021
>22232425262728
>2930311234
News

© CGIL 2015 | Credits | Privacy